Partner / Solgarden, Giovini: “Ci occuperemo delle fornitura delle piante”

', layer: '

37808085_685740615112088_2061116421227675648_n

'} ];

Un centinaio di persone inserite al lavoro e un duplice obiettivo, commerciale e sociale. Questo fa la Solgarden di Sassuolo, una cooperativa sociale con gli scopi di dare una occupazione lavorativa transitoria o permanente a persone in difficoltà o svantaggiate puntando sulla produzione di piante e fiori: e questa bella realtà è partner del Memorial Nardino Previdi, il torneo di calcio giovanile in programma con la decima edizione dal 29 agosto all’1 settembre nelle province di Modena e Reggio Emilia.

Solgarden dal 1992 a oggi ha inserito al lavoro oltre un centinaio di persone, una quindicina delle quali sono state assunte a tempo indeterminato, delle quali poco meno di una decina sono tuttora soci lavoratori svantaggiati.

«L’idea originaria della nostra cooperativa risale a metà anni Ottanta – racconta il presidente della Solgarden, Enzo Giovini – Don Ercole Magnani (storico parroco sassolese scomparso nel 1988), sindacalisti Cisl e altre persone tra cui il sottoscritto si riunivano presso la parrocchia di S. Giorgio per cercare di dare risposte alle persone colpite dalla crisi economica che in quegli anni aveva investito il comprensorio ceramico. Dopo aver iniziato l’attività a Formigine con una piccola serra di 300 mq, nel 1992 la nostra cooperativa si è costituita formalmente grazie a un finanziamento regionale a favore delle cooperative agricole giovanili. Su un terreno di proprietà del Comune di Sassuolo, concesso in comodato, è stata costruita l’attuale serra di mille mq. Siamo una cooperativa sociale di tipo B che come attività lavorativa -sottolinea Giovini – ha scelto la coltivazione e vendita di piante, fiori, prodotti e accessori per il giardinaggio».

Da alcuni anni la cooperativa organizza anche corsi di cucina e di cura del verde aperti a tutta la cittadinanza. Dall’ottobre 2013 gestisce il chiosco di fiori del cimitero di Fiorano, per il quale è stata assunta una persona indicata dal Comune (proveniente dalle cosiddette “fasce deboli”). Per il futuro Solgarden intende rinnovare l’attuale struttura ripensandola su modelli innovativi ed ecosostenibili, creare spazi a disposizione dell’amministrazione comunale e del quartiere, collaborare con altre realtà che operano nel sociale.

Conclude Giovini: «Il rapporto col Memorial Previdi nasce su input della società Pcs Sanmichelese, alla quale abbiamo fornito diverse piante per alcune iniziative. Col torneo faremo lo stesso e siamo lieti di questa collaborazione».

La Solgarden si trova in via Madre Teresa 5 a Sassuolo. Per info: tel. 0536.811959; mail info@solgarden.it

0
0

0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*