Nella finalina la Roma passa ai rigori contro un buon Modena

', layer: '

2013-pavan

'} ];

Buono l’avvio dei canarini che, grazie a una percussione corale per vie centrali, riescono a fare filtrare una palla letale in area. Suggerimento perfetto che viene deviato, la sfera carambola sui piedi di Vernillo che è bravo a siglare, da posizione ravvicinata, la rete del momentaneo 1-0. Pochi minuti e le furie di mister Roberto Muzzi pareggiano con Cali che è bravo a liberarsi in area, aggirata la difesa, l’attaccante non deve fare altro che scegliere l’angolo più lontano.

2013-pavanTutto come prima, 1-1 e palla al centro. Nella ripresa da segnalare alcune parate superlative di Chiriac e alcune ottime giocate, in ripartenza, del Modena. Roma padrona del campo ma in area manca l’attaccante, il guizzo giusto per andare a rete. Il risultato non cambia, il verdetto della finalina si deciderà ai calci di rigore. Sequenza calci di rigore: 16 Roma gol, 15 Modena fuori, 8 Roma gol, 16 Modena fuori, 9 Roma parata, 11 Modena parata, 3 Roma gol.
Con questo risultato la Roma si aggiudica il terzo posto, il Modena un mancato podio ma ha dimostrato un buon gioco grazie anche al nuovo tecnico Pavan.
(nelle foto: sopra la Roma 3° classificata, sotto le premiazioni del Modena)

0