Si è tenuta la conferenza stampa di presentazione presso lo Sporting Club di Sassuolo

', layer: '

2013-conferenza-stampa-img_8871

'} ];

2013-conferenza-stampa-img_8871È stata presentata questa mattina la quarta edizione del Memorial Nardino Previdi, competizione nazionale riservata agli Allievi delle squadra in cui il celebre direttore ha prestato servizio. Una grande manifestazione che porta i campioni di Roma, Brescia e Milan nelle nostre terre, a Casalgrande e Castellarano oltre che nel modenese. Una vivace conferenza stampa svoltasi presso il magnifico Sporting Club di Sassuolo, conferenza che ha visto partecipare le delegazioni dei comuni ospitanti oltre agli sponsor e agli amici del grande direttore generale.

Si parte venerdì con la presentazione e le prime gare presso lo stadio di Casalgrande, una delle strutture più belle della zona ceramiche (si parte alle 20 con Sassuolo vs Milan). Sabato si continua con calcio e formazione: oltre alle gare alle ore 10,30 (in contemporanea a Villalunga, Casalgrande, Maranello e Fiorano) è in programma un seminario riguardante settore giovanile e calcio italiano a confronto con quello di altre nazioni (ulteriori info nella sezione news dedicata). Domenica alle 11 la grande finale presso lo stadio Ferrarini di Castellarano.

Roberta Previdi ha fatto gli onori di casa ringraziando il Comitato Organizzatore nelle persone di Mauro Orlandi, Fabio Dall’Omo e Tommaso Pagani per aver spostato a tempo di record la manifestazione “Il calcio è fatto così, tutto può cambiare. Ringrazio a nome di tutti il presidente Roberto Gottardi del Casalgrande e il sindaco di Castellarano Gianluca Rivi per averci aiutato a trasferire il torneo verso altri lidi”

Tra i più impegnati Tommaso Pagani, giovane nipote del grande sportivo modenese: “Una persona unica, a livello nazionale, mio nonno è stato uno dei più grandi del calcio moderno. Lavorare sodo per tenere vivo il suo ricordo è doveroso, ringrazio tutti quelli che hanno permesso a questo torneo di diventare realtà”

Una grande figura, uomo semplice che diventa speciale grazie al grande lavoro, dopo anni dalla sua scomparsa le grandi società, a sentire il suo nome, si mettono ancora sugli attenti: “Le società, i grandi club non hanno esitato a prendere parte alla vetrina, sintomo che mio nonno è ancora vivo nel ricordo di tutti”
La conferenza è stata condotta come sempre dal giornalista Stefano Ferrari e ha visto l’estroso intervento del giornalista Leo Turrini (nella foto) grande amico di Nardino.
Un doveroso ringraziamento alla dirigenza dello Sporting Club di Sassuolo per l’ospitalità; nella sezione “Galleria Fotografica 2013” è possibile trovare le foto della conferenza stampa, galleria fotografica curata come sempre da Mino Spano e il suo Staff.
(nelle foto due momenti della conferenza)

0